contenuti interattivi

Contenuti interattivi: l’evoluzione del content marketing

I contenuti interattivi rappresentano la nuova frontiera del Content Marketing? Pare proprio di si!

Oggi il web è ricco di contenuti spesso banali e scontati, proprio per questo sempre più content marketer sono alla continua ricerca di contenuti nuovi che siano in grado di coinvolgere attivamente gli utenti.
Ed è proprio qui che entrano in gioco i contenuti interattivi!

contenuti interattivi

Con l’evoluzione del content marketing anche i contenuti cambiano e da statici diventano dinamici.

Contenuti interattivi: cosa sono

Cosa sono i contenuti interattivi? Non sono altro che un formato in cui l’utente interagisce con il testo e diventa il vero e proprio protagonista nella scoperta delle informazioni.

L’utente dunque non è più passivo, non legge semplicemente il contenuto proposto, ma al contrario partecipa attivamente e viene coinvolto nella lettura.

L’elemento principale che caratterizza un contenuto interattivo è l‘esperienza: il contenuto è pensato per far vivere all’utente un’esperienza unica e memorabile.

Rispetto ai contenuti classici i vantaggi di quelli interattivi sono diversi:

  • Sono più appetibili
  • Hanno una durata più lunga
  • Aumentano le interazioni
  • Il lettore è il vero protagonista, ciò consente di aumentare il coinvolgimento
  • Migliorano la brand awareness dell’azienda
  • Favoriscono la lead generation in quanto l’utente è più propenso a compiere azioni e di conseguenza a compilare form.

Principali tipologie di contenuti interattivi

Le tipologie di contenuti interattivi sono varie, ecco quelle più gettonate!

Pagine interattive

Le pagine interattive coinvolgono l’utente nella lettura dei contenuti che per visualizzarli dovranno cliccare su icone o scrollare.
Le pagine interattive sono efficaci in quanto stimolano la curiosità dell’utente che diventa il vero e proprio protagonista.
Un esempio?

pagine interattive

CITROËN consente in pochi clic di configurare l’auto a seconda dei gusti e delle esigenze. L’utente potrà così scegliere e personalizzare il modello dell’auto, dalla carrozzeria agli interni.

Video interattivi

Anche nel caso dei video interattivi, gli utenti non guardano passivamente il filmato ma vengono coinvolti. La metodologia di coinvolgimento varia a secondo dei casi e degli obiettivi ma l’approccio è quasi sempre narrativo. Un classico esempio potrebbe essere quello di un video in cui è l’utente a scegliere differenti opzione e creare di conseguenza la storia in base alle scelte effettuate.

Infografiche interattive

Le infografiche rappresentano il contenuto più apprezzato dagli utenti in quanto uniscono perfettamente visual e testo, rendendo chiaro il messaggio.
Perché allora non differenziarsi e creare infografiche interattive? Sul web sono presenti tantissime infografiche, renderle interattive potrebbe fare la differenza! In questo caso gli utenti cliccando qua e là potranno scoprire informazioni extra. Ciò comporterebbe curiosità e maggiore condivisione.

LEGGI ANCHE: Content Marketing: 5 fattori che aiutano le conversioni

Quiz, test e sondaggi

quiz test e sondaggi

Chi di voi non ha mai fatto un test? I quiz o i test divertono gli utenti e se utilizzati correttamente aiutano a stabilire una relazione con i propri clienti.
I sondaggi aiutano invece ad ottenere una risposta immediata degli utenti. Viene chiesto un contributo degli utenti per capire le loro opinioni, ascoltarle e valorizzarle. Con il sondaggio aumenta l’engagment e l’interazione con il pubblico.

Qualsiasi sia il contenuto interattivo è comunque necessario che sia di qualità altrimenti l’utente anche se verrà coinvolto,  perderà subito interesse. I soli effetti speciali non bastano!

Author

admin@thesocialweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *